Cosa vedere a Fes in Marocco!

 

Ottimo punto di partenza per una visita alla città è la caratteristica ed affascinante  “medina” (l’antico quartiere che coincide a grandi linee con l’area di Fās al-Bālī), con i suoi pittoreschi suq ed il suo intricato labirinto di stradine e pittoresche viuzze, da dove svettano le tipiche mura in argilla compattata e mattoni.


Il virtù della sua grandiosa bellezza e del suo interessante patrimonio monumentale, Fez si presenta come una città museo.
Fra i monumenti più interessanti spiccano alcune Mederse (o Madrase).  Una Madrasa è un istituto formativo e tra quelle più interessanti della città si segnalano quella Bu ‛Inayna, eretta nel 1350-57 dal sultano Abū‛Inān (si caratterizza per la presenza di un portale maggiore in legno di cedro placcato in bronzo lavorato e di una porticciola denominata "degli scalzi" – poiché riservata ai visitatori che prima di entrare si dovevano pulire i piedi)  fronteggiata da un particolare  orologio ad acqua; e quella degli ‛Aţţārīn (profumieri), eretta dal sultano Abū Sa‛īd nel 1323-25 (caratterizzata da mura ricoperte di surate scolpite nel legno, è  considerata uno dei più grandi capolavori dell'arte merinide).


Moltissime le moschee, tutte completate da meravigliosi minareti (in arabo manār, lett. "faro". Da questa torretta il muezzin - mu‛adhdhin - cinque volte al giorno chiama alla preghiera i devoti di Allāh). La moschea più importante di Fez è denominata al-Qarawiyyīn (ossia “Moschea degli abitanti di Qayrawān"). La Moschea, fondata nell'857, ospita la  più antica università islamica (fondata a metà del IX secolo ) ed una prestigiosa e fornitissima biblioteca.


Splendido, ma purtroppo interdetto ai visitatori, è il sontuoso Palazzo Reale, costruito su disegno di re Hassan II (monarca dal 1961 al 1999), con le sue meravigliose porte d'oro zecchino che danno su un complesso di edifici, giardini e cortili.


Fez è famosa in tutto il mondo per le sue bellissime ceramiche blu cobalto (colore ottenuto dalla sapiente miscela di una serie di ingredienti). Un’ottima occasione per scoprirle è visitare il museo Dar Batha, vicino alla medersa Bou Inania,  in Place du Batha.


Altro interessante museo quello delle Arti e dei Mestieri del legno (risorsa di cui il Marocco è particolarmente ricco), situato nel bel foundouk En-Nejjarine.

 

 

  •  
  •  

Booking.com

Vacanze LowCost

guide di Viaggio

Le tue Guide di Viaggio

 

Scopri cosa fare in Marocco

CURIOSITA' Tradizione, cultura

CUCINA IN MAROCCOSapori forti, ingredienti genuini

HOTEL IN MAROCCODove dormire

GEOGRAFIAClima, territorio