Prepararsi al viaggio in Marocco!

 

 

Documenti necessari: I cittadini di nazionalità italiana devono essere in possesso di passaporto (con validità residua di almeno 6 mesi), ma, per soggiorni inferiori ai 90 giorni, non necessitano di visto.


Se si tratta di un viaggio organizzato, con un gruppo di almeno 8 persone,  può essere sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio.


Vaccinazioni e situazione sanitaria: Non sono necessarie vaccinazioni obbligatorie, ma in base al proprio itinerario di viaggio e previo parere medico, può essere consigliabile vaccinarsi contro la difterite, ed il tetano; epatite virale A, epatite virale B e febbre tifoide (per lunghi soggiorni); rabbia (se si soggiorna in zone rurali).


Se nei mesi che vanno da maggio ad ottobre, si visitano le aree rurali della provincia di Chefchaouen, è consigliabile effettuare una vaccinazione antimalarica. 

 

Nei grandi centri l’acqua è generalmente sempre trattata e, quindi, potabile. Fuori dalle città è consigliabile non utilizzare ghiaccio e bere solo acqua minerale o bevande calde. Evitare anche la frutta fresca ed il latte non pastorizzato.


Nelle maggiori città il personale medico e sanitario ha raggiunto un buon livello professionale, anche se le strutture pubbliche sono ancora lontane dagli standard europei. Le farmacie sono ben fornite.


Prima della partenza è consigliabile stipulare un'assicurazione sanitaria per la copertura delle spese mediche e dell’eventuale rimpatrio aereo sanitario.


Sicurezza: il Marocco è un paese in linea di massima sicuro anche se si segnalano alcune  zone a rischio lungo la frontiera meridionale (tra Sahara Occidentale e Mauritania) per la presenza di campi minati e nella regione montuosa del Nord del Paese (Rif).


Se si viaggia soli è sconsigliale muoversi da soli dopo il tramonto nelle periferie delle grandi città, per i boschi o su spiagge isolate.


Se si intende visitare aree desertiche è bene farlo a bordo di fuoristrada,  avvalendosi di una guida  affidabile ed esperta e portando con sé una buona scorta di acqua, viveri e  carburante.


Si ricorda che il Marocco è un paese islamico con una cultura molto diversa da quella occidentale, al fine di evitare situazioni conflittuali, è necessario adottare un atteggiamento attento e rispettoso soprattutto se si intendono visitare luoghi sacri (si ricorda in proposito che è vietato l'accesso nelle moschee ai non Musulmani, fatta eccezione per la grande moschea "Hassan II" di Casablanca) e durante il mese del Ramadan (che nel 2011 coinciderà approssimativamente con il mese d’agosto).


Si consiglia, infine, di registrare sempre i propri dati ed i dettagli del viaggio che si intende intraprendere sul sito www.dovesiamonelmondo.


Patente: valida per 90 giorni la Patente italiana. L’assicurazione dev’essere completa di Carta Verde per il Marocco che talvolta non viene rilasciata dalle compagnie italiane. È necessario dunque acquistare una locale assicurazione a breve termine.


È bene ricordare che quando un’autovettura entra in Marocco essa viene registrata nel sistema informatico delle Dogane marocchine.

 

 

  •  
  •  

Condividi

 

guide di Viaggio

Le tue Guide di Viaggio

 

 

Marocco-turismo.it è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 




CURIOSITA' Tradizione, cultura

CUCINA IN MAROCCOSapori forti, ingredienti genuini

HOTEL IN MAROCCODove dormire

GEOGRAFIAClima, territorio