Cosa vedere a Tangeri in Marocco!

 

Cuore della città vecchia e nuova sono rispettivamente le piazze del Piccolo Socco  (famosa per i suoi deliziosi caffè, come il mitico cafè Tingis) e del Grande Socco (nota per il suo colorato e animatissimo mercato e per aver ospitato nel 1947 il discorso di Re Mohammed V per l’indipendenza marocchina).


A nord della piazza del Grande Socco, i giardini della Mendoubia, uno dei numerosi spazi verdi cittadini, così chiamato perché dal 1923 al 1956 ospitò gli uffici del Mendoub, governatore di Tangeri.


Spostandoci lungo la costa ed raggiungendo il quartiere di Marshan (o Marchane), si arriva invece al palazzo del Mendoub, poi acquistato dal miliardario Malcolm Forbes e successivamente adibito a museo.


Oltrepassando la Bab-El-Assa (porta della Bastonata, con passaggio a zig - zag), si accede alla parte più alta della medina, il quartiere della Kasba. In tempi ormai lontani, sotto questa porta finemente decorata con mosaici e stucchi, i criminali subivano pubblicamente le punizioni corporali.


L’immensa piazza della Kasba termina con la Porta del Riposo (Bab er-Raha), che si apre su una suggestiva terrazza a strapiombo sullo stretto di Gibilterra.
La Kasba di Tangeri è dominata dall’imponente Dar el Makhzen, immenso palazzo reale seicentesco, dal 1992 sede di un museo (con sezioni etnografiche ed archeologiche) completato .dai meravigliosi giardini del sultano.


Molto interessante può essere una visita al Museo d’arte contemporanea (organizzato, secondo criterio cronologico, in 6 sale) dedicato alle arti pittoriche marocchine.

 

 

 

Foto: Laura Terzani

  •  
  •  

Condividi

 

guide di Viaggio

Le tue Guide di Viaggio

 

 

Marocco-turismo.it è una realizzazione
Net Reserve srl
Via A. Lamarmora, 22
50121 Firenze
Tel: 055.573331
P.Iva/C.F 02291930481

 

 




CURIOSITA' Tradizione, cultura

CUCINA IN MAROCCOSapori forti, ingredienti genuini

HOTEL IN MAROCCODove dormire

GEOGRAFIAClima, territorio